Albo Pretorio:
  • Orario C.R.M. ... Leggi tutto

  • Ordinanza n. 48/2016 ufficio Commercio, pubblici esercizi e attività economiche... Leggi tutto

  • AVVISO: Lavori di taglio piante lungo linee elettriche di competenza TERNA RETE ITALIA SPA - ditta... Leggi tutto

  • Calendario 2019 Recapiti Difensore Civico - Garante dei Minori della Provincia Autonoma di Trento ... Leggi tutto

Unioni Civili

Due persone maggiorenni dello stesso sesso, costituiscono un'unione civile mediante dichiarazione di fronte all' Ufficiale dello Stato Civile ed alla presenza di due testimoni.

Con i  Decreti legislativi adottati in data 19 gennaio 2017 sono state emanate le disposizioni di raccordo e di adeguamento delle norme esistenti così da dare definitiva applicazione alle disposizioni in materia di unioni civili.

L'ufficiale dello Stato civile provvede alla registrazione degli atti di unione civile tra persone dello stesso sesso nell’archivio dello stato civile

Diritti e doveri

Con la costituzione dell'Unione Civile le parti acquistano gli stessi diritti ed assumono i medesimi doveri; dall'unione deriva l'obbligo reciproco all'assistenza morale e materiale e alla coabitazione. Entrambe le parti sono tenute, ciascuna in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità di lavoro professionale e casalingo, a contribuire ai bisogni comuni.

Le parti concordano tra loro l'indirizzo della vita familiare e fissano la residenza comune; a ciascuna delle parti spetta di attuare l'indirizzo concordato. In mancanza di diversa convenzione, il regime patrimoniale dell'unione civile è costituito dalla comunione dei beni.

Mediante dichiarazione all' Ufficiale di Stato Civile le parti possono stabilire di assumere, per tutta la durata dell'unione un cognome comune scegliendo tra i loro cognomi. La parte può anteporre o posporre al cognome comune il proprio cognome se diverso, facendone dichiarazione.

Requisiti

Le parti devono avere maggiore età e stesso sesso e dichiarare l'assenza di cause ostative.
Sono cause ostative all'unione civile tra persone dello stesso sesso:

  • la sussistenza, per una delle parti, di un vincolo matrimoniale o di un'unione civile tra persone dello stesso sesso;
  • l'interdizione di una delle parti per infermità di mente; se l'istanza d'interdizione e' soltanto promossa, il pubblico ministero può chiedere che si sospenda la costituzione dell'unione civile; in tal caso il procedimento non può aver luogo finché la sentenza che ha pronunziato sull'istanza non sia passata in giudicato;
  • la sussistenza tra le parti dei rapporti di cui all'articolo 87, primo comma, del codice civile; non possono altresì contrarre unione civile tra persone dello stesso sesso lo zio e il nipote e la zia e la nipote; si applicano le disposizioni di cui al medesimo articolo 87;
  • la condanna definitiva di un contraente per omicidio consumato o tentato nei confronti di chi sia coniugato o unito civilmente con l'altra parte; se e' stato disposto soltanto rinvio a giudizio ovvero sentenza di condanna di primo o secondo grado ovvero una misura cautelare la costituzione dell'unione civile tra persone dello stesso sesso e' sospesa sino a quando non e' pronunziata sentenza di proscioglimento.

Come fare / Cosa fare

Contattare l'Ufficio dello Stato civile e compilare l'apposito modulo.

Documentazione

L'unione civile va obbligatoriamente costituita entro 180 giorni dalla sottoscrizione del processo verbale. Il processo verbale è sottoscritto dall'ufficiale dello stato civile e dai privati interessati presso l'ufficio di stato civile, su appuntamento e previa acquisizione della documentazione necessaria.

Scioglimento dell' Unione Civile

La morte determina lo scioglimento dell' Unione Civile.
L'Unione Civile si scioglie inoltre quando le parti hanno manifestato, anche disgiuntamente, la volontà di scioglimento dinanzi all' Ufficiale di Stato Civile.

La domanda di scioglimento è proposta, decorsi 3 (tre) mesi da detta manifestazione di volontà.

Trascrizione del matrimonio avvenuto all'estero

Le persone dello stesso sesso che hanno contratto matrimonio all'estero, possono richiederne la trascrizione nei Registri dell'Ufficio di Stato Civile del Comune di residenza.
Alla richiesta deve essere allegato il documento dell' Autorità estera, in originale, legalizzato e tradotto. 
Il matrimonio estero è trascritto nel Registro delle Unioni Civili ed avrà pertanto gli effetti che sono stati previsti per questo istituto dalla Legge 20 maggio 2016 n° 76, a decorrere dalla data della sua celebrazione.

Riferimenti Normativi 

Decreto Legge 12 settembre 2014, n. 132 convertito in Legge 10 novembre 2014, n. 162, articoli 6 e 12

Legge 20 maggio 2016 n° 76

D. Legislativo 19 gennaio 2017 n. 5

D. Legislativo 19 gennaio 2017 n. 6

D. Legislativo 19 gennaio 2017 n. 7

ORGANI

del comune Tione di Trento

dettagli

la Giunta

del comune Tione di Trento

dettagli

il Consiglio

del comune Tione di Trento

dettagli

Amministrazione Trasparente dei siti web: contenuti organizzati ad uso del cittadino

urp, / Note legali

Sito certificato secondo i parametri della Bussola della Trasparenza del sito magellanopa.it.